Arts & Culture

La musica nella Cattedrale di Torino nel Cinquecento

Description
Benché la vicenda della musica nella Cattedrale di Torino durante la prima età moderna sia stata indagata da studiosi quali Stanislao Cordero di Pamparato, Gino Borghezio Marie-Thérèse Bouquet, la quale ha chiarito alcuni momenti della
Categories
Published
of 67
9
Categories
Published
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Transcript
    BIBLIOTECA DELLÕISTITUTO PER I BENI MUSICALI IN PIEMONTE  DIRETTA DA ALBERTO BASSO 9         MUSICAE   SACRAE   DISCIPLINA VICISSITUDINI   DELLE   CAPPELLE   MUSICALI   DEL   PIEMONTE ATTI   DEL   CONVEGNO   DI   STUDI Saluzzo, Fondazione Scuola di Alto Perfezionamento Musicale 4 - 6 novembre 2011  A cura di Carla Bianco REGIONE PIEMONTE Assessorato alla Cultura ISTITUTO PER I BENI MUSICALI IN PIEMONTE Con il patrocinio della Diocesi di Saluzzo del Comune di Saluzzo e della Societˆ Italiana di Musicologia     Impaginazione ed elaborazione grafica e computerizzata: Carla Bianco Stampato da: Centro Stampa della Giunta Regionale Torino 2014 © Proprietˆ letteraria riservata 2014   Istituto per i Beni Musicali in Piemonte Via Anton Giulio Barrili, 7 Torino Tel. 011/3040865 Fax 011/3190277    Stefano Baldi La musica nella Cattedrale di Torino nel Cinquecento BenchŽ la vicenda della Cappella della Cattedrale di San Giovanni di Torino, una delle  principali cappelle musicali italiane, sia stata l'oggetto di studiosi quali Ferdinando Rondolino, Stanislao Cordero di Pamparato, Gino Borghezio e Marie-ThŽr•se Bouquet, la quale ha chiarito alcuni momenti della ristrutturazione quattrocentesca e del secolo successivo, tuttavia proprio il Cinquecento • rimasto il secolo meno indagato della sua secolare storia 1 . Il presente intervento si propone di colmare tale lacuna attraverso la lettura di fonti d'archivio finora sconosciute, tratte principalmente dai libri dell'economato del Collegio degli Innocenti, dei  pagamenti effettuati ai cantori, oltre che dagli atti capitolari (a volte in copia tarda), ricostruendo tanto l'evoluzione degli aspetti di storia istituzionale, quanto la successione dei vari protagonisti della musica in cattedrale 2 . Presso la Cattedrale di Torino esisteva una delle cappelle cosiddette eugeniane, collegi istituiti da Papa Eugenio IV (papa dal 1431) in alcune chiese cattedrali in tutta Italia, in cui si insegnava ad alcuni ragazzi il canto e la grammatica 3 . Eugenio IV, giˆ sollecitato dai canonici 1 Tra i numerosi studi sulla Cattedrale di Torino si elencheranno di seguito solo quelli che si sono occupati degli aspetti musicali in termini pi specifici: F ERDINANDO R  ONDOLINO ,  Il Duomo di Torino illustrato , Torino, Roux e Frassati, 1898; S TANISLAO C ORDERO DI P AMPARATO ,  La Cappella musicale del Duomo [di Torino] e le srcini della Cappella musicale dei principi di Savoia , in ÇSanta CeciliaÈ, XV, 1914, poi anche in volume, Torino, Sten, 1915; G INO B ORGHEZIO ,  La fondazione del Collegio Nuovo ÇPuerorum InnocentiumÈ del Duomo di Torino , in ÇNote d'Archivio È , fasc. 3-4, 1924, pp. 200-266; (poi anche in volume); M ARIE -T HƒRéSE B OUQUET -B OYER  , Contribution ˆ l'Žtude de la Chapelle musicale de la CathŽdrale Saint-Jean-Baptiste de Turin aux XVe et XVIe si•cles , in Associazione Piemontese  per la Ricerca delle Fonti Musicali,  Miscellanea di Studi 2 , a cura di Alberto Basso, Torino, Centro Studi Piemontesi Ð Fondo ÇCarlo Felice Bona È , 1989, pp. 7-39. 2  Su tale istituzione si veda  Archivio arcivescovile di Torino , a cura di Giuseppe Briacca, Torino, Curia Arcivescovile, 1980. Tuttavia, anche dopo la pubblicazione di tale volume, l'Archivio Ð compresi i documenti della Cappella dei Cantori Ð ha continuato ad essere oggetto di riordino. 3  Sull'argomento si veda il volume di O SVALDO G AMBASSI , ÇPueri cantoresÈ nelle cattedrali dÕItalia tra medioevo e etˆ moderna. Le scuole eugeniane: scuole di canto annesse alle cappelle musicali , Firenze, Olschki, 1997 [Historiae Musicae Cultores. Biblioteca, 80], su Torino pp. 71-85. Eugenio IV si rifece ad un tipo di istituzione ampiamente diffuso nell'Europa fin dai secoli precedenti. Collegi simili nacquero anche in altre chiese, su iniziativa che non necessariamente partiva dal papa, a volte anche in chiese collegiate. Generalmente i Collegi degli Innocenti erano composti da 6-8 ragazzi (che abbandonano alla muta della voce), un maestro di canto e uno di grammatica. Sicuramente si aggiungevano al coro dei chierici e - dove erano presenti - ai cantori professionisti. Essendo ragazzi, essi erano incaricati delle parti di voci acute nell'esecuzione di brani polifonici. Ci pare questa la sede in cui raccogliere alcuni materiali per uno sguardo comparativo sui collegi degli innocenti in terra sabauda e piemontese. Da M ARIE -T HƒRéSE B OUQUET -B OYER  ,  ƒtude comparative des chapelles musicales de ChambŽry, Turin et Gen•ve de 1440 ˆ 1535 , in Chemins d'histoire alpine. MŽlanges dŽdiŽs ˆ la mŽmoire de Roger Devos ,   Annecy, Association des amis de Roger Devos, Archives dŽpartementales de la Haute Savoie, 1997, pp. 427-433, apprendiamo che all'inizio del secolo si colloca quello della Cattedrale di Saint-Pierre di Ginevra, composto da 6 ragazzi dai 6 ai 15 anni, giˆ formato nel 1418: nel 1420 si parla di clericulis  o  puerorum chori , definizione che diventa pi frequente dopo, cos“ come quella di  Innocents ; questo collegio aveva un maestro di musica (forse non vi era quello di grammatica). Il Collegio degli Innocenti di Losanna • del 1419. Sul Collegio degli  Innocents di ChambŽry, fondato tra 1469 e 1471, si veda anche P HILLIBERT F ALCOZ ,  Les Innocents et la ma”trise mŽtropolitaine de ChambŽry. Notice historique , ChambŽry, Imprimeries rŽunies, 1933. Come si vede, queste compagini preesistevano ai decreti di Eugenio IV. Al di qua delle Alpi il provvedimento del papa costitu“ invece un riferimento pressante. In tale area geografica Altri collegi - non di iniziativa eugeniana - sono i seguenti: ad Asti il vescovo Scipione Damiano, in carica tra 1470 e 1473, fond˜ la cappella  puerorum cantantium  (cfr. M ARIO Q UAGLIA ,  La Çcappella puerorum cantantiumÈ del duomo di Asti , in  A Ettore
Search
Similar documents
View more...
Tags
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks
SAVE OUR EARTH

We need your sign to support Project to invent "SMART AND CONTROLLABLE REFLECTIVE BALLOONS" to cover the Sun and Save Our Earth.

More details...

Sign Now!

We are very appreciated for your Prompt Action!

x